Amy Winehouse scagionata dalla giustizia

Sono finiti i guai giudiziari di Amy Winehouse, che non verrà incriminata nella vicenda giudiziaria del marito Blake Fielder Civil, in carcere per aver tentato di ostacolare il corso della giustizia.

La cantante infatti non è più sospettata e quindi non dovrà rispondere di nessuna accusa legata ai comportamenti del marito, accusato di aver tentato di corrompere il proprietario di un pub per convincerlo a ritirare la sua denuncia dopo un’aggressione.

Amy Winehouse, di cui ogni giorno si scrive per via delle sue bizzarre esibizioni, è volata a Parigi per festeggiare e per l’occasione si è esibita ad una festa di Louis Vuitton.

Nel frattempo il marito Blake Fielder Civil è già comparso in un tribunale di East London per smentire le accuse.

Tra i due le cose non sembrano proprio andare per il verso giusto e probabilmente il fatto che la Winehouse sia stata prosciolta non farà che acuire una crisi che qualche giorno fa era sfociata in una violenta lite, al termine della quale la cantante inglese era stata fotografata con le braccia livide e piene di graffi.