Amy Winehouse sta meglio

E’ uscita dalla clinica di Londra dove era stata ricoverata una settimana fa Amy Winehouse, che pare stia rispondendo bene ai trattamenti.

A parlare è stato di nuovo il padre della cantante che ha fatto confermato che sua figlia ha i primi segni di enfisema ma che se si curerà bene e smetterà di fumare i suoi polmoni potranno recuperare completamente.

I medici le hanno anche dato il permesso di esibirsi dal vivo sia al concerto di venerdì prossimo a Hyde Park per il novantesimo compleanno di Nelson Mandela sia al Festival di Glastonbury il 29 giugno.

Per evitare problemi, comunque, pare ci sarà un’ambulanza pronta a intervenire con personale specializzato.

In un’intervista al Sunday Mirror, il padre della Winehouse ha invitato le brutte compagnie a stare lontane dalla figlia: "non voglio che frequenti gente come Pete Doherty. Che speranze ha di smettere se la gente che le sta intorno continua drogarsi?".