0 Shares 13 Views
00:00:00
14 Dec

Angelina Jolie insieme a Brad Pitt alla premiere giapponese di ‘World War Z’

LaRedazione
30 luglio 2013
13 Views

La grande attrice, bella come non mai, è presente alla premiere giapponese di World War Z, disaster movie tratto dall’omonimo romanzo di Max Brooks, un film epico in cui suo marito (il bellissimo Brad Pitt) deve fermare un’orda di morti viventi che sta invadendo la terra. Ad accompagnare Brad e Angelina c’erano anche i loro amati figli che hanno raggiunto Haneda, un aeroporto giapponese, con uno jet privato.

La sensazione che comunica la bella Angelina è quella di una donna forte e volenterosa. Sappiamo tutti la sua grande battaglia contro il cancro al seno e la conseguente operazione cui s’è sottoposta. Un intervento che ha tenuto in allarme tutti i suoi ammiratori. Ma lasciateci dire che Angelina assomiglia a quelle eroine epiche uscite dai miti greci, una figura statuaria non soltanto nelle forme ma anche nei comportamenti e nel modo con cui affronta le sue battaglie. E vederla sorridere accanto al marito è segno che l’operazione è andata a buon fine.

Ma con lei non c’era solo il marito ma anche tre dei suoi sei figli: Pax, Vivienne e Knox hanno accompagnato i genitori in Giappone. Una famiglia numerosissima, quella dei coniugi Pitt, che vede sei figli tra cui tre adottati e tre biologici e che possono contare su una super mamma. Una donna che ha avuto recentemente la prima copertina del Time che le ha riconosciuto l’importanza di aver portato all’attenzione del mondo una malattia che purtroppo miete sempre molte vittime. Un attestato di stima, quello della rivista Time, verso una donna che nel corso degli anni ha conseguito numerose battaglie per i diritti civili e che l’ha vista lottare insieme alle Nazioni Unite. Una donna di cui oggi s’è forse perso lo stampo.Per i pochi fortunati che sono riusciti a strapparle qualche autografo all’aeroporto internazionale di Tokyo, Angelina si è mostrata sorridente per la premiere del film che vede protagonista assoluto il marito. Peccato non poter contare anche in Italia su un’attrice come la Jolie che oltre alla bravura si dimostra anche impegnata nel sociale. Siamo troppi abituati a queste subrettine a caccia di calciatori o aspiranti attrici che non sanno cosa vuol dire recitare e perciò rimpiangiamo una come Angelina.

E poi stare accanto al protagonista di World War Z, a un attore che ha incarnato l’invulnerabilità di Achille, ci voleva per forza di cose una donna straordinaria. Auguriamo tutto il meglio ad Angelina Jolie sperando che trovi il tempo di presentare questo film anche in Italia, per darci un insegnamento su cosa significa voler vivere affrontando degnamente una malattia, e uscirne vincitori.

Loading...

Vi consigliamo anche