Beckham teme per la sua incolumità

Troppi paparazzi fanno paura: lo sa bene David Beckham che, appena sbarcato negli Usa, deve vedersela quotidianamente con uno stuolo di fotografi pronti a seguirlo ed immortalarlo in ogni istante della sua vita. Professionale ma soprattutto privata.

A parlare della sua paura è stato lo stesso calciatore che al Daily Star ha raccontato di temere di finire come Lady Diana, vittima dei paparazzi in quel di Parigi.

“Quando uscivo a cena a Londra avevo al massimo 4 o 5 auto di paparazzi che mi seguivano”, ha spiegato Beckham. “Ma qui a Los Angeles siamo oltre ogni immaginazione: l’altra notte erano 47! Non scherzo. E’ una situazione che mi rende molto nervoso, perche’ corrono come pazzi per starci dietro, passano con il rosso e mi aspetto che prima o poi capiti un incidente”.

Lo stesso timore del calciatore è condiviso dalla solita fonte del Daily Star che dice: “qui a Los Angeles i fotografi sono pronti a tutti per lo scatto giusto, Beckham ha ragione ad aver paura”.

Per questo David Beckham sostiene di essere stufo di non poter guidare la sua macchina così come che sua moglie Victoria non possa essere libera di uscire con la sua Bentley convertibile senza essere seguita e paparazzata in ogni istante della sua vita.

A marcare stretto il calciatore dei Galaxy non sono però solo i paparazzi ma anche le attricette di Hollywood; Lindsay Lohan avrebbe scommesso di essere in grado di sedurre Beckham in barba alla moglie e i broker si sono scatenati al punto tale che anche i fotografi stanno mettendo a punto piani per pizzicare i due, se mai sarà, in posizioni e situazioni ambigue.

Avrà mica di che preoccuparsi davvero il povero David?