Brad Pitt sostiene gli omosessuali

Brad Pitt continua a elargire soldi a destra e a manca e così facendo sfrutta appieno non solo la sua notorietà ma anche la sua "potenza" nel mondo che conta.

Per questo ha deciso di intervenire a favore degli omosessuali decidendo di donare ben 100.000 dollari per finanziare la campagna contro la Proposition 8 in California, lo stato governato da Arnold Schwarzenegger.

La decisione sulla legalizzazione dei matrimoni omosessuali è attesa per il 4 novembre quando i cittadini dello Stato saranno chiamati a decidere con referendum se abrogare o meno la nuova legge varata il 15 maggio scorso e per questo Brad Pitt, che risulta ad essere il benefattore principale della causa, ha deciso di schierarsi senza se e senza ma.

Al momento del versamento, Brad Pitt ha precisato che il suo interesse per questa causa è dettato dalla volontà di difendere "la libertà di ogni individuo a decidere della propria vita" nonchè dal principio della "non discriminazione".

"Nessuno ha il diritto di negare a un’altra persona la sua vita anche se non è d’accordo", ha dichiarato Brad Pitt al Los Angeles Times aggiungendo: "penso che tutti abbiano il diritto di vivere la vita che desiderano finché non arrecano danni agli altri e perché non c’è posto per la discriminazione in America, voterò per l’eguaglianza e contro l’iniziativa di legge".