Britney Spears, il padre mantiene la tutela

Nonostante la sua opposizione, Britney Spears non potrà rientrare in pieno possesso dei suoi beni fino alla prossima estate e sarà ancora il padre, James Spears, a farlo per lei.

A confermare quanto già deciso nel mese di febbraio è stato il commissario della Corte Suprema, Reva Goetz, che si è pronunciato in merito alla nomina del padre della cantante come fiduciario del suo patrimonio dopo i due ricoveri avvenuti in gennaio.

La tutela doveva scadere il 10 marzo ma è stata prolungata fino al 31 luglio prossimo.

Britney Spears, che si è separata dal marito Kevin Federline nel 2006, è stata negli ultimi mesi al centro dell’attenzione dei media per il comportamento eccentrico e le numerose crisi che l’hanno portata al ricovero e così se il padre è stato nominato tutore dei suoi beni, l’ex marito Kevin Federline è stato nominato il solo custode dei figli della coppia, James, un anno, e Sean Preston, due.