Bruni-Sarkozy, nozze nulle?

Non ha fine la soap opera che riguarda Carla Bruni e Nicolas Sarkozy che, secondo esperti di diritto di famiglia potrebbero presto vedersi annullare le nozze.

A scriverlo è Le Figaro secondo il quale esiste una prassi formale che non sarebbe stata rispettata: le cerimonie devono essere pubbliche e quindi le porte dell’Eliseo sarebbero dovute rimanere aperte.

Dunque se qualcuno volesse andare a fondo, anche Francois Lebel, il sindaco dell’VIII arrondissemnt, che ha celebrato il matrimonio, dovrebbe pagare un’ammenda di 4,5 euro per non aver rispettato le formalità legali.

Non crediamo comunque che questo ennesimo capitolo della Sarkozy-Bruni story potrà inficiare le nozze, rendere nulla l’unione e meno protagonisti i due che, ormai, sono i reali incontrastati della pagine di gossip di tutto il mondo.

Intanto, dopo la denuncia del presidente francese al sito di Le Nouvel Observateur che per primo ha dato la notizia del presunto sms inviato una settimana prima delle nozze alla sua ex Cecilia Albeniz-Ciganer ("Se torni, annullo tutto…"), la procura francese ha aperto un’inchiesta.

Secondo l’avvocato del Presidente, il penalista Thierry Herzog, la pubblicazione di un’informazione falsa è un delitto punibile con tre anni di prigione e 450.000 euro di multa