Claudia Pandolfi mamma sprint

A pochi giorni dalla messa in onda della fiction I Liceali su Canale 5, Claudia Pandolfi ha rilasciato un’intervista al settimanale Tu nel corso della quale ha raccontato il suo modo di essere mamma e il suo futuro.

"Nel dicembre 2006 è nato Gabriele, voluto e desiderato. E ora che è cresciuto inizia la parte più divertente: abbiamo tutti il sorriso sulla faccia, lui compreso", dice la Pandolfi.

Che parla anche di estrema sicurezza nel voler educare il figlio alla più assoluta libertà e autosufficienza: "sono una mamma organizzata e poco apprensiva. Gabriele è abituato a stare con molte persone, cerco di farlo sentire indipendente. Così, da grande, saprà muoversi nel mondo: io non posso indicargli quale è la retta via. Non si può tenere un bambino sotto una campana di vetro: prima o poi si rompe, e cominciano i guai. Io sono cresciuta per strada. Dicevo mamma scendo: con i miei c’è grande fiducia reciproca".

La famiglia di Claudia Pandolfi può dunque essere considerata una famiglia allargata…

"Più o meno", dice lei. "mia sorella Enrica vive con noi e partecipa alla gestione famigliare; poi c’è una tata dolcissima a cui vogliamo tutti bene e i miei genitori vanno e vengono, molto presi dal compito di nonni. Da noi c’è un’atmosfera divertente e creativa. Ci viene a trovare tanta gente, spesso facciamo musica tutti insieme, io ho perfino imparato a suonare la batteria! Attenzione, non è una comune aperta, ma certo non passiamo l’ora di cena a guardare la tv!".

La Pandolfi dice poi di pensare al secondo figlio proprio in virtù del rapporto che la lega alla sorella Enrica e basandosi sul quale sostiene che "anche per Gabriele sarebbe bello avere qualcuno vicino".

Prima delle elezioni Claudia Pandolfi si è schierata apertamente a favore della Legge 194 e ora che abbiamo un nuovo governo cosa ne pensa?: "ho tirato un grosso sospiro. Ma non di sollievo".

A buon intenditore…