Costantino Vitagliano rinnega l’Italia

Una "carriera" iniziata per caso e continuata allo stesso modo non impediscono a Costantino Vitagliano, reso famoso dal clan De Filippi-Costanzo, di sparare a zero sul sistema televisivo italiano tanto da decidere di andare via dall’Italia per trasferirsi in Spagna.

"Andrò a Madrid per dei provini. Là funzionano ancora i programmi di gossip, non si rinnega il passato. Non c’è l’ipocrisia dell’Italia", ha detto Costantino al quotidiano Libero che ne ha raccolto lo sfogo.

"Qui è tipico negare l’evidenza. Non tanto tra i vip, quanto tra chi ci gira attorno", ha aggiunto facendo notare come sono andate le cose con Lele Mora. "Lei ha idea delle persone che dicono non di non aver mai cenato con Lele Mora solo perché ora ha qualche guaio col fisco? Invece erano a tavola tutte le sere e prendevano i suoi regali… Ma non succede solo nello spettacolo".

Poi un guizzo: "faccio serate, film, fotoromanzi, mi hanno anche chiesto di cantare. Mi sto riciclando, sto cercando di ripulire e rinnovare l’immagine. Bisogna cambiare, crescere".

Già, anche ammettere di essere stati graziati sarebbe il primo passo da fare verso la ridefinizione della propria immagine…