Droga: arrestato e già rilasciato George Michael

George Michael è stato arrestato venerdì scorso per possesso di droga dopo essere stato trovato in un bagno pubblico nell’area di Hampstead Heath a Londra con addosso cannabis e crack.

Dopo cinque ore di fermo, e un ammonimento formale, la popstar britannica è stata rilasciata.

Pare che ad accorgersi che qualcosa non andava sia stato un inserviente che ha notato il comportamento "sospetto" dell’uomo e ha chiamato la polizia, che ha trovato addosso al cantante un discreto quantitativo di crack e cannabis.

Nel 1998 l’ex cantante degli Wham! era stato arrestato, sempre in un bagno pubblico, per atti osceni, mentre a maggio scorso gli era stata ritirata la patente per due anni per guida sotto effetto di stupefacenti; del resto George Michael non ha mai fatto mistero della sua passione per gli stupefacenti e in una recente intervista ha confidato che ha iniziato a farne un uso regolare per alleviare il dolore per la morte per Aids di uno dei suoi compagni, il brasiliano Anselmo Feleppa.

Appena rilasciato, il cantante si è scusato con i suoi fan per avere "commesso di nuovo una stupidaggine": "desidero presentare le mie scuse ai miei fan per aver di nuovo commesso una stupidaggine e prometto loro che mi rimetterò in sesto", ha scritto il cantante in un messaggio aggiungendo di voler "chiedere perdono a ciascuno, semplicemente per averlo contrariato".

Circa un mese fa George Michael aveva terminato il suo tour mondiale e in occasione delle ultime date aveva annunciato di voler abbandonare il palco per condurre una vita più tranquilla