Fabrizio Corona canta Ostaggio dello Stato

Dopo aver spopolato lanciando mutande dalla finestra, tatuandosi la scritta Perdonami sul braccio come segno d’amore per Nina Moric, lanciando dichiarazioni provocatorie e lucrando sulla vicenda Vallettopoli-Fotopoli, Fabrizio Corona non si ferma e anzi adesso cerca di sfondare come rapper.

L’ultima trovata del re del gossip è infatti il rap Ostaggio dello stato, corredato di video, in cui Corona denuncia Vallettopoli ma soprattutto i suoi “aguzzini”, quelli che lo hanno tenuto in carcere.

Il video, come si vede sotto, punta tutto sull’appeal di Corona che appare a torso nudo, con i capelli sciolti e permanentati e avvolto da catene argentate a dimostrazione della sua condizione di prigioniero vittima della giustizia italiana; nel video Corona sostiene di non perdonare e di voler giustizia accanto a Bruno Valco, rapper di 28 anni, che canta insieme “io sto con Fabrizio, l’uomo che ha scardinato l’Italia dal vizio. In Italia è così, tutti vogliono fama e soldi come divi dei film” e a donne mascherate che intonano il coretto “tutto non è come appare, affondiamo in questo male”.

E ancora: “Ehi Woodcock, che Fabri ha ammazzato qualcuno. Tre mesi così non se li è fatti nessuno. E questa è la giustizia dello stato. Sei bell’e condannato prima di essere giudicato”.

Insomma, Fabrizio Corona oltre a lucrare sulla sua condizione di ex galeotto e sul fracasso mediatico generato dalla vicenda Fotopoli, con questo rap sembra anche annunciare in qualche modo la sua discesa in campo politico.

Contestualmente al rap, infatti, Corona ha palesato e confermato la sua intenzione di entrare in politica: “fondo un partito, anzi l’ho già fatto, ma sono di destra e vorrei impegnarmi a fianco di Berlusconi: sarà un botto”, ha detto Corona che secondo alcuni pettegolezzi avrebbe in programma un incontro con Berlusconi per definire le modalità della sua discesa in campo.

Corona infatti esattamente come Berlusconi nutre profondo rancore per i giudici italiani e anche se il programma di Corona potrebbe non andare giù a Berlusconi (si parla di un movimento politico favorevole ai DiCo, ai matrimoni gay, alle battaglie per la legalizzazione delle droghe leggere e alla riapertura delle case chiuse), c’è chi giura che nessuno sarebbe in grado di far scappare un bocconcino così succulento e in grado di calamitare tanti voti.

Sul fronte politico vedremo, intanto vi regaliamo il video del rap di Fabrizio Corona Ostaggio dello stato: