0 Shares 23 Views
00:00:00
15 Dec

Gabriele Paolini: ‘Se non posso vedere Sara Tommasi mi uccido!’

LaRedazione
16 luglio 2013
23 Views

Fanno scalpore le dichiarazioni del disturbatore televisivo per eccellenza, Gabriele Paolini, di recente convertitosi al porno e ad amicizie non esattamente canoniche. “Se non posso vedere Sara Tommasi, mi uccido!”, ha dichiarato senza mezzi termini Paolini, che sembra proprio non potersi esimere dal far parlare di sé. Già da tempo i siti di gossip riportavano la notizia secondo cui l’uomo non dormiva ormai da innumerevoli notti e non riusciva nemmeno a fare sesso, attività dalla quale si era dichiarato dipendente. Poi c’è stato il Love Lab di Roma, manifestazione erotica cui avrebbe dovuto partecipare anche Sara Tommasi, che l’ha visto tra i protagonisti indiscussi, quindi il ricovero forzato della show girl, fortemente voluto dai genitori di lei, cui Paolini, per sua stessa ammissione, avrebbe partecipato.

Ma andiamo con ordine. Tutto è iniziato diversi mesi fa, quando Paolini è diventato parte dell’entourage di Sara Tommasi e ha persino recitato delle comparsate all’interno del suo secondo film porno: il suo ruolo si è limitato a proporre l’uso del preservativo agli attori nel pieno dell’azione ma da allora è diventato l’ombra della Tommasi.

Che tra i due ci sia del tenero? In realtà no, a quanto pare si tratterebbe solo di una bella amicizia che ha portato Paolini a collaborare con i genitori della show girl quando le sue condizioni di salute hanno reso necessario il ricovero. Quest’ultimo è avvenuto in contemporanea con l’oscuramento della sua pagina Facebook che ogni giorno contava migliaia di visite. Il giorno successivo Paolini stesso, tramite un video su Youtube, ha fatto sapere di aver portato l’amica in ospedale senza il suo consenso, dove la attendevano alcuni medici che l’hanno convinta a ricoverarsi. Da allora però sono passati diversi giorni e di Sara Tommasi si sono ormai perse le tracce.

Niente più scandali come il bagno notturno in una fontana di Roma oppure in quel di Gardaland, niente più dichiarazioni farneticanti accompagnate da foto che poco spazio lasciavano all’immaginazione. Secondo quanto dichiarato dallo stesso Paolini, Sara si trova ricoverata nel reparto psichiatrico di un noto ospedale romano per volontà di sua madre, la signora Cinzia Cascianelli, l’unica che può farle visita. Finora, denuncia il famoso disturbatore televisivo, lui è riuscito a sentire Sara solo per telefono.

La show girl gli avrebbe chiesto di non abbandonarla e Paolini non ci pensa proprio: ha infatti iniziato pubblicamente uno sciopero della fame e della sete, dichiarando che rifiuterà di alimentarsi finché non gli permetteranno di incontrare quella che reputa una delle sue migliori amiche. Per ora lo sciopero è solo all’inizio, ma se dovesse continuare, come reagirà la famiglia di Sara? Del resto la singolare protesta di Paolini è rivolta anche all’ingiusta detenzione di Federico De Vincenzo e Giuseppe Matera, rispettivamente produttore e distributore del porno “I Soliti noti”, esordio della Tommasi: i due sono accusati di aver drogato e violentato l’attrice, palesemente incapace di intendere e di volere. Perché Paolini difende anche gli aguzzini della sua “migliore amica”?

Loading...

Vi consigliamo anche