Halle Berry: tentai il suicidio

Dopo aver confessato di aver vissuto come una barbona e aver dormito sotto i ponti di New York prima di entrare a far parte del dorato mondo di Hollywood, Halle Berry, sulle pagine del settimanale Parade, ha raccontato di aver tentato il suicidio dopo la fine del matrimonio con il campione di baseball David Justice.

La Berry cercò di morire utilizzando il gas di scarico dell’automobile ma, mentre stava accingendosi a compiere il gesto estremo, si ricordò della madre: “ero seduta nella mia auto, e sentivo il gas che veniva fuori, quando mi venne in mente l’immagine di mia madre… Aveva sacrificato così tanto per i suoi bambini e finire la mia vita sarebbe stato incredibilmente egoista. Era tutto in quella relazione. Il mio senso del valore era così basso… Promisi a me stessa che non sarei stata ancora vile”.

Dopo la prima esperienza negativa, ha aggiunto la Berry, non andò meglio il matrimonio con il cantante Eric Benet: “avrei voluto lasciarlo, ma mettevo i bisogni degli altri prima di me”.

E ora che Halle Berry si accompagna con il modello Gabriel Aubry, pare stia pensando seriamente alla maternità considerata “un capitolo diverso della mia vita” e “l’obiettivo che ho fissato per me stessa”.

Niente matrimonio però con Aubry, come tempo fa Halle ha dichiarato a InStyle: “non voglio sposarmi mai più, sono ad un punto della mia vita in cui ho preso coscienza che due persone possono stare bene insieme anche senza un anello al dito o un certificato di carta”.