Harry Potter, Emma Watson ci ripensa e firma

Dietrofront per Emma Watson che, dopo aver rifiutato categoricamente di prendere parte agli ultimi due episodi della saga di Harry Potter sembra aver fatto marcia indietro e deciso di partecipare al film.

Sicuramente grazie al cachet, ma anche a causa dei malumori suscitati all’annuncio della sua dipartita, la Watson ha fatto sapere che non avrebbe “mai potuto lasciare andare Hermione. E’ la mia eroina”.

Dei tre attori protagonisti di Harry Potter fin dal primo episodio, Daniel Radcliffe, Rupert Grint ed Emma Watson, si era pensato che fossero ormai troppo adulti per interpretare il ruolo di studenti di una scuola di magia e stregoneria.

Ma la Warner Bros ha fatto sapere di non aver intenzione di cambiare i protagonisti, amatissimi dai più giovani.

“Negli anni, e in ognuno dei film di Harry Potter, li abbiamo visti crescere e diventare giovani adulti oltre che bravi attori”
, ha dichiarto il presidente di Warner Bors Jeff Robinov. “Sarebbe inconcepibile immaginare qualcun altro nei ruoli con i quali li identifichiamo, pertanto siamo felici e orgogliosi che Daniel, Rupert ed Emma abbiano scelto di completare l’arco delle storie legate ai loro personaggi”.

Daniel Radcliffe, 17 anni, veste i panni del protagonista che dà il titolo alla saga; Rupert Grint, 18 anni, interpreta Ron Weasley, mentre Emma Watson, 16 anni, veste i panni di Hermione Granger, migliore amica di Harry.

Il quinto film della saga, Harry Potter e l’Ordine della Fenice, arriverà  nelle sale cinematografiche la prossima estate, quasi in contemporanea con l’uscita del settimo libro della Rowling, che chiude la storia di Harry Potter.