I buoni propositi di Robin Williams

Robin Williams e Marsha Graces si sono ripromessi di essere "onesti, cooperativi e rispettosi" durante le procedure di divorzio. Questo è quanto afferma in data odierna il magazine People.

E la coppia pare aver messo per iscritto i suoi intenti; gli ex-coniugi hanno firmato, infatti, un accordo depositato alla Corte Superiore di San Francisco.

L’accordo stabilisce che la coppia si impegnerà nel non creare attriti in aula e nel mettere sempre al primo posto l’interesse dei figli, Zelda e Cody.

Il documento rivela: "ci batteremo per essere onesti, cooperativi e rispettosi per raggiungere un futuro di benessere.", e continua: "ci impegneremo noi stessi ad una procedura collaborativa e siamo d’accordo nel voler cercare una via positiva per risolvere le nostre divergenze".

Williams ha sottolineato il fatto di voler procedere in maniera civile nell’intervista rilasciata durante lo show di Ellen De Generes, in onda martedì scorso.

L’attore si è dichiarato fortunato nell’aver trovato una donna come Marsha ed ha affermato di voler mantenere un atteggiamento propositivo durante le procedure di divorzio.

La figlia Zelda, ha recentemente dichiarato a People: "voglio solo che i miei genitori siano felici!".

L’attore e la moglie hanno iniziato le pratiche di divorzio a marzo dopo ben 19 anni di matrimonio. La causa ufficiale della separazione è "una divergenza inconciliabile tra i due coniugi", ma la dipendenza dell’attore dall’alcol, come è già stato ipotizzato, potrebbe aver inciso sulla drastica decisone.