Jolie-Pitt, la famiglia si allarga ancora

E’ stata ufficializzata l’adozione di un bambino vietnamita da parte di Angelina Jolie e Brad Pitt.

Il bambino, 3 anni e mezzo, è stato battezzato Paz Thien Jolie e proviene dall’orfanotrofio Tam Binh di Ho Chi Minh; Paz ha preso il cognome della Jolie in quanto la legge vietamita consente l’adozione ai single ma non alle coppie non sposate e siccome i due attori non sono sposati, l’attrice ha presentato la domanda a proprio nome.

Alla star è stato riservato un canale preferenziale per l’adozione dal momento che la richiesta è stata presentata all’inizio di marzo e, se normalmente occorrono almeno 6 mesi prima di avere l’affido, in meno di 15 giorni la coppia ha potuto portare a casa il bambino.

Il bambino è stato abbandonato alla nascita in un ospedale e ha sempre vissuto nell’orfanotrofio; “è come tutti gli altri bambini, forse solo un pò più vivace”, ha raccontato la donna che si è presa cura di lui, Bui Thi Bich Tuyen.

Brad Pitt e Angelina Jolie hanno avuto insieme una figlia, Shiloh, nata in Namibia nel maggio dell’anno scorso, e hanno due figli adottivi, Maddox, di cinque anni e di origine cambogiana, e Zahara, di due anni e di origine etiopica.

Dopo l’arrivo del quarto figlio, si comincia inoltre a rumoreggiare di un possibile matrimonio tra Brad Pitt e Angelina Jolie; le nozze, si dice, potrebbero essere celebrate alle Bahamas, dove la Jolie ha sparso le ceneri della madre, questa estate. La notizia è stata smentita dal portavoce di Brad Pitt, ma un amico dei due ha fatto intendere al magazine Life & Style che le cose in realtà sono diverse: “Angelina è eccitata e si sta preparando al matrimonio. Lei e Brad sono davvero innamorati. Per Angie è importante rendere onore alla memoria della madre con le nozze”.