0 Shares 21 Views
00:00:00
13 Dec

Justin Bieber disegna graffiti in un hotel

LaRedazione
28 novembre 2013
21 Views
justin-bieber-disegna graffiti in un hotel.jpg

Justin Bieber disegna graffiti in un hotel e la cosa manda su tutte le furie un sindaco e i fans. L’episodio è successo lo scorso mercoledì sera a Gold Coast, dove il cantante canadese e il suo staff stavano pernottando dopo il concerto tenuto a Brisbane.

La città australiana, infatti, ha ospitato la prima tappa del tour del cantante, idolo di milioni di teenager, nel continente oceanico. Dopo l’evento Bieber insieme con alcuni membri del suo gruppo però avrebbe pensato bene di fare un piccolo scherzo disegnando con una vernice fosforescente alcuni graffiti sul muro. I disegni, un Pacman gigante e altri simboli dei cartoni animati, sono poi stati pubblicati su Instagram, dove Bieber è molto attivo nel pubblicare foto e messaggi.

Non è la prima volta che il giovane cantante si cimenta anche in questa forma di arte, era già successo a Rio de Janeiro. Questa volta però non tutti si sono rallegrati dello scherzo goliardico. In particolare tra i più arrabbiati c’era il sindaco della città, Tom Tate che ha prontamente inviato una squadra di pulizie a mettere in ordine. Il primo cittadino australiano non ha gradito l’atteggiamento del cantante ribadendo che in un’altra situazione il colpevole sarebbe stato punito con un consistente numero di ore di servizi sociali.

Dello stesso avviso anche diversi fan che hanno giudicato l’atteggiamento di Bieber troppo infantile e sopra le righe, consapevole della sua posizione privilegiata in grado di fargli passare liscia anche questa bravata. Stranamente gli unici ad aver gradito il gesto sono stati i responsabili dell’albergo. Alcuni membri del QT di Surferes Paradise hanno anche precisato che la popstar avrebbe chiesto il permesso di fare il graffito sul muro.

La cosa appare quanto mai paradossale considerando che si trattava di uno scherzo, piuttosto in molti ci hanno visto un buon ritorno d’immagine e pubblicità gratuita e quindi hanno chiuso entrambi gli occhi sulle stravaganze della star. Il sindaco Tate, invece, mentre Bieber aveva già lasciato la città per recarsi a Sidney voleva che il cantante si presentasse a riparare al suo danno.

La notizia ha fatto comunque il giro del mondo e il fatto che Justin Bieber disegna graffiti sui muri in hotel non è più un segreto per nessuno.

 

Vi consigliamo anche