0 Shares 8 Views
00:00:00
17 Dec

La foto di Saviano morto su Max fa scattare la polemica

dgmag - 23 giugno 2010
23 giugno 2010
8 Views

E’ polemica tra il settimanale Max e Roberto Saviano per via di una foto pubblicata sull’ultimo numero del mensile e non autorizzata dall’autore di Gomorra.

Su Max in edicola venerdì prossimo è stata infatti inserita un’immagine che ritrare lo scrittore sulla barella di un obitorio con cartellino di identificazione legato all’alluce e ripreso di scorcio dai piedi.

Se il direttore di Max Andrea Rossi aveva spiegato la provocazione sostenendo di non poterne più di gente che ce l’ha con Roberto Saviano, lo scrittore napoletano parla invece di speculazione.

Si tratta di "un’immagine", commenta Saviano, "utilizzata per speculare cinicamente sulla condizione di chi come me in Italia e all’estero vive protetto. Un’immagine profondamente irrispettosa per tutti coloro che per diversi motivi, spesso lontano dai riflettori, rischiano la vita. Tutta questa pressione sulla mia morte, poi, lascia sgomento me e la mia famiglia. Ad ogni modo rassicuro tutti: non ho alcuna intenzione di morire".

L’immagine è frutto di un fotomontaggio e porta anche un titolo in neretto che fa impressione: "Hanno ammazzato Saviano".

Rossi ha dichiarato: "non ce l’abbiamo fatta più a sentir gente attaccare Saviano. La goccia che ha fatto traboccare il vaso sono state le dichiarazioni di Marco Borriello. A quel punto ci siamo detti basta. In questi mesi è stato un continuo: Emilio Fede, Berlusconi, che di Saviano è anche l’editore. Ma insomma, qual è il problema, la camorra o Saviano che la combatte? Mi pare che il gioco che si profila sia quello della delegittimazione: svalutate ciò che dice per isolarlo, poi se arriva quello che lo fa fuori…".

Loading...

Vi consigliamo anche