La sexy Mara Carfagna rinnega il suo passato

Dopo che Bild l’ha definita, non senza ironizzare, la ministra più bella del mondo Mara Carfagna, titolare delle Pari Opportunità, ha rilasciato un’intervista alla Stampa nel corso della quale tenta di aggiustare il tiro e di svincolarsi ancora una volta dalla sua immagine "televisiva".

La Carfagna si dice così particolarmente non fiera del suo passato perchè "avere un aspetto fisico gradevole non è un reato, una colpa, e non deve necessariamente precludere il dedicarsi alla politica, alla società e alle istituzioni. L’aspetto gradevole facilita la rapidità delle relazioni e il mondo politico è un segmento di società fortemente maschilista".

Poi torna a parlare del suo impegno politico e dice che la famiglia e la denatalità saranno al centro del suo programma istituzionale perchè "servono incentivi salariali e fiscali per le aziende che assumono personale femminile ma anche flessibilità degli orari di lavoro per consentire alla donna di occuparsi della famiglia che è sempre più allargata".

Infine la critica alla sua collega spagnola che ha deciso di andare in missione all’estero nonostante fosse incinta: "non lo avrei mai fatto.Avrei privilegiato mio figlio. Mettere a rischio la gravidanza, mettersi su un aereo con il medico al seguito non è il massimo. Le donne non devono cadere nei tranelli della politica".

Eh no…