Lapo Elkann a Capri: il taxi? Roba mia!

Una serata passata tra bagordi e divertimento quella che la stampa locale racconta e che ha come protagonista Lapo Elkann.

Il rampollo di casa Fiat, in vacanza a Capri, sarebbe stato sorpreso da un tassista dell’isola mentre, insieme ad alcuni amici, spingeva un taxi fuori servizio a motore spento.

Il motivo non è noto ma il tassista, Luigi De Martino, una volta chieste spiegazioni a Lapo e company si sarebbe sentito rispondere: "il taxi è una Fiat Marea, dunque è mia".

Per poco non si sarebbe sfiorata anche la rissa, placata solo grazie all’intervento di altri tassisti e alla decisione dei ragazzi di tornare in albergo.

Il giovane Elkann dice che è pronto a chiedere scusa anche se "nell’euforia può esserci stata una discussione ma mi sembra troppo quel che si racconta. Non esagero mai con chi lavora".

"Se casomai qualcuno si sentisse offeso sono pronto a chiedere scusa", ha detto in un’intervista rilasciata al Corriere del Mezzogiorno,

Lapo Elkann ha raccontato la sua versione di quanto accaduto sull’Isola Azzurra e alla domanda relativa al fatto che il taxi sia stato sballottato e che alla guida c’era proprio lui, ha risposto: "guardi non c’é nulla da sottolineare in questa maniera. Io ho massimo rispetto per le persone che lavorano. Mai mi permetterei di dar fastidio a chi lavora. Qualcuno ha voglia di farsi pubblicità, probabilmente. Ma è una maniera sbagliata".

Proprio nessuna esagerazione, dunque? "Io non esagero mai. Soprattutto con chi lavora", ha aggiunto Elkann. "E poi, amo troppo Capri".