0 Shares 24 Views
00:00:00
16 Dec

Lindsay Lohan esce dalla clinica dopo il rehab

LaRedazione - 31 luglio 2013
LaRedazione
31 luglio 2013
24 Views

La bella Lindsay ha un talento precoce nel campo dello spettacolo e lo dimostrano i film che ha girato e gli album che ha inciso, ma ha anche un’affinata capacità di mettersi nei guai. Il suo rapporto con la giustizia è altalenante, e non è un segreto per nessuno che di guai con la legge ne ha avuti eccome. E davvero arduo districarsi nella lista di tutti i reati che questa donna ha compiuto negli ultimi anni, vogliamo però concentrarci su quanto avvenuto nel giugno del 2012: dopo aver investito un pedone e averlo lasciato, senza soccorrerlo, sulla strada, Lindsay rischiava 245 giorni di carcere. Un incidente che per fortuna non causò danni gravi al pedone ma se vi diciamo che in quel momento la Lindsay era in libertà vigilata ci credereste? Grazie ai suoi abili avvocati è riuscita a evitare il carcere scontando novanta giorni presso una struttura riabilitativa.

Ora in tanti si chiederanno: Lindsay Lohan ha finalmente messo la testa a posto? Perché questa è la sesta volta che esce da un programma di riabilitazione. Invece di collezionare candidature agli oscar, la brava attrice sembra più intenzionata a battere tutti i record delle star che hanno avuto guai con la giustizia e i procedimenti legali. I suoi amici fanno sapere che adesso è finalmente diversa e che vuole attendere ancora un po’ prima di rientrare definitivamente in società, per concentrarsi al meglio sulle cure. Un sospiro di sollievo lo avranno tirato i pedoni in giro per Manhattan che passeggeranno con meno ansie per le strade sapendo che al volante non c’è la Lindsay.

Che però la riabilitazione abbia fatto il suo percorso permetteteci di avere qualche riserva. Sta di fatto che nuovi processi attendono l’attrice: nel 2011 fu coinvolta in un furto di un gioiello che, secondo l’accusa, dovrebbe causarle almeno sei mesi di carcere. Carcere che però eviterà ancora una volta perché è previsto un accordo con il giudice che prevede diciotto mesi di psicoterapia e un mese di servizio comunitario.

Quello che ci resta da dire è che, adesso come non mai, bisogna stare accanto a questa donna. Amici e parenti devono fare cerchio comune, cercando di tenerla lontana dai guai che attira come una calamita. Forse dedicarsi al lavoro, pianificare progetti musicali, girare nuovi film potrebbero servirle come distrazione ma bisogna anche avere la mente sgombra da pensieri cattivi e dalle negatività. Perché per stare in società, soprattutto se sei un vip, bisogna avere del buon senso e di certo questa è una dote che le manca. E se qualcuno si chiede se per lei non è venuto il momento di mettere su famiglia, noi rispondiamo che, se non cambia atteggiamento, non gli resterà altro che sposarsi il suo avvocato!

Loading...

Vi consigliamo anche