0 Shares 9 Views
00:00:00
14 Dec

Lindsay Lohan in carcere per 90 giorni

7 luglio 2010
9 Views

E’ scoppiata a piangere Lindsay Lohan quando si è resa conto di essere stata condannata per violazione della libertà vigilata a 90 giorni di carcere per episodi risalenti al 2007.

L’attrice sconterà la sua pena dal 20 luglio e dovrà anche sottoporsi ad un programma di riabilitazione per alcolisti da iniziarsi al massimo 2 giorni dopo l’uscita dal carcere e che dovrà durare 3 mesi.

A nulla sono valse le lacrime della ragazza che ha tentato di far presa sul giudice della Corte Superiore Marsha Revel che alla fine ha stabilito che la Lohan dovrà presentarsi presso il centro correttivo regionale per donne di Lynwood, in California, dove peraltro ha già scontato una ridicola pena pari a 84 minutes circa 3 anni fa.

Nel complesso dopo il carcere e il rehab, Lindsay Lohan sarà comunque sottoposta a controlli e a verifiche relative al suo stato fino ad agosto 2011 in modo che si possa stabilire davvero se riuscirà ad uscire dal tunnel dell’alcol.

"Non mi aspettavo alcun trattamento di favore", ha dichiarato Lindsay Lohan aggiungendo che non sta "prendendo tutto questo come uno scherzo ma di essere consapevole di ciò che accade visto che per tutta la vita ha lavorato per portare avanti la mia carriera".

L’attrice era sottoposta a regime di libertà vigilata dal 2007 a causa di due reati commessi nel 2007: nel maggio del 2007 si schiantò con la sua Mercedes a Sunset Boulevard e meno di due mesi dopo venne arrestata a Santa Monica e accusata di guida in stato di ebrezza.

Dopo aver scontato 84 minuti di carcere, ha ottenuto la libertà vigilata ma ha continuato a fare come voleva fino al mese di maggio di quest’anno quando non si è presentata ad un’udienza in Tribunale e le è stato imposto di indossare un braccialetto per monitorare il tasso alcolico; il 6 giugno il braccialetto elettronico rilevò che la Lohan aveva bevuto violando nuovamente le condizioni imposte dal tribunale.

Tutte le foto di Lindsay Lohan in tribunale durante la sentenza di condanna sono disponibili cliccando qui.

Loading...

Vi consigliamo anche