0 Shares 13 Views 1 Comments
00:00:00
17 Dec

Morte Michael Jackson, l’autopsia ufficiale

dgmag - 11 febbraio 2010
11 febbraio 2010
13 Views 1

Dopo l’imputazione a carico del Dottor Conrad Murray, è stato reso noto l’esito dell’autopsia effettuata sul cadavere di Michael Jackson.

Il referto ha confermato che il cantante è morto per una "intossicazione acuta di Propofol" e sul suo corpo sono stati evidenziati cicatrici, tatuaggi, capelli diradati e le macchie della pelle causate dalla vitiligine.

Dunque l’autopsia ha confermato sia i dettagli relativi alla morte che il fatto che Jackson soffrisse di vitiligine e dunque il suo "sbiancamento" forse non fu causato dall’uso eccessivo della chirurgia estetica.

Il documento afferma che i genitali di Michael Jackson "erano quelli di un maschio adulto e il pene appare non circonciso" ma la prostata era leggermente ingrossata e rileva una carenza di capelli nella parte alta della fronte.

Carenza di capelli cui Jackson avrebbe tentato di porre rimedio tramite dei tatuaggi, rilevati proprio in prossimità delle sopracciglia e della parte alta dei capelli; il medico legale ha dichiarato anche di aver trovato un minuscolo tatuaggio rosa vicino alle labbra.

Il referto medico di 51 pagine rivela che il cervello di Michael Jackson pesava 1380 grammi.

Il medico legale ha inoltre rilevato l’esistenza di cicatrici dietro le orecchie, sul collo, su una spalla, sui polsi.

Loading...

Vi consigliamo anche