0 Shares 9 Views
00:00:00
14 Dec

Muccino Jr alla ricerca della felicità

17 gennaio 2008
9 Views

Nonostante il lavoro vada alla grande e la vita privata anche, Silvio Muccino non è felice e per questo ha deciso, lo scorso anno, di affidarsi ad un analista.
A raccontarlo è lui stesso al mensile Men’s Healt: "conoscere se stessi? Credo che un buon punto di partenza sia chiedersi: così come vivo ora sono felice? Se la risposta è no, cerca di capire perché. Per trovare le mie motivazioni al no, sono in analisi da un anno".
Lo scopo, dice Muccino Junior, "è fidarmi di più degli altri e amare di più me stesso. E voglio proprio riuscirci".

Senza perdere la pazienza, Muccino spiega anche di aver superato il complesso del "fratello raccomandato di…": "da un lato in questa critica vedo una buona dose di invidia, dall’altro posso smentirla facilmente: dopo due film con lui, per trovare la mia strada ho lavorato con altri registi. Ti assicuro che se ti prendono per fare il protagonista non è in virtù delle raccomandazioni: i produttori di un film rischiano troppi milioni di euro per puntare su uno che non è capace".

Infine al mensile racconta anche le peripezie che ha dovuto affrontare per essere nella forma fisica che desideravano i produttori del film da lui diretto e interpretato, Parlami d’amore: "ho seguito un programma elaborato dal mio personal trainer, corsa ogni giorno e pesi, ma la cosa più dura è stata la fase finale della dieta. Facendo ginnastica ho preso a gonfiarmi come un toro, preoccupando i produttori che non mi volevano fuori misura per il film. Infine, la tremenda fase finale: per dimagrire mangiavo solo bresaola e pollo grigliato. Una tortura".

Sarà mica per questo che Silvio è andato in analisi?

Vi consigliamo anche