Nicole Kidman racconta la sua gravidanza

Nicole Kidman sfoggia il suo pancione sulla copertina di luglio di Vogue Usa. L’attrice, che dovrebbe partorire il primo figlio proprio questa estate, definisce l’esperienza della gravidanza "primitiva".

People riporta le dichiarazioni più importanti che l’attrice ha rilasciato su Vogue. Nicole esordisce nell’intervista con il racconto della sua nuova vita a fianco del marito, la star della musica country Keith Urban.

"Abbiamo una fattoria in Tennessee", rivela l’attrice, "e possiedo un giardino di verdura biologica. è una strada che non avrei intrapreso prima d’ora. Mia madre ha sempre fatto giardinaggio ed anche mia sorella ed adesso io confermo l’attitudine delle donne Kidman per il giardinaggio!".

Riguardo alla sua nuova dimora, Nicole afferma: "c’è una dolcezza nel paesaggio del Tennessee che io adoro. è veramente bellissimo. Ci sono cervi e tacchini selvatici."

Nicole ha dichiarato che quando ha visto la sua bambina per la prima volta, durante un’ecografia, ha iniziato a piangere; "non pensavo che avrei provato questa esperienza nella mia vita!", ha dichiarato l’attrice.

Nicole ha poi continuato: "Amo la natura imprevedibile della gravidanza. Sentire una vita che cresce dentro di te è un qualcosa di molto, molto speciale che sto cercando di godermi a pieno. Sono abituata a vivere la vita con pienezza. Non sono una spettatrice della mia vita!".

In questo periodo Nicole e Keith non stanno lontani più di cinque giorni l’uno dall’altra. "Sono così impegnata in questa relazione, come lo è lui", ha dichiarato la Kidman,

"E non abbiamo problemi di dipendenza l’uno dall’altra. L’amore ha però una forte influenza nella mia vita. è sia la mia fatale debolezza che la mia virtù!".

Nicole si ritiene ora più matura ed in grado di condurre una vita serena: "puoi combattere con la vita, puoi contorcerti e dimenarti e dire che non è giusto, ma sono felice di aver imparato a lasciar scorrere gli eventi. Adesso sono molto più in grado di ricevere amore e darlo in molti modi diversi. Adesso che ho ricevuto la benedizione di concepire un figlio in età avanzata, posso solo dire "Wow, questo significa esistere!"."