0 Shares 11 Views
00:00:00
15 Dec

Niente carcere per Charlie Sheen, solo la rehab

3 agosto 2010
11 Views

Charlie Sheen ha deciso di dichiararsi colpevole per percosse nei confronti della moglie Brooke Mueller e probabilmente per questo motivo è riuscito a evitare il carcere e dovrà solo trascorrere 30 giorni in un centro di riabilitazione e sottoporsi a 36 ore di terapia per controllare il carattere e imparare a gestire la sua aggressività.

Sheen si rese protagonista di un pessimo episodio di violenza ai danni della moglie il giorno di Natale del 2009 ad Aspen, in Colorado.

L’attore era stato inizialmente condannato a 30 giorni di prigione ma difesa e accusa hanno raggiunto un accordo per cui a partire dal 23 agosto Sheen trascorrerà un mese presso il centro di disintossicazione di Promises, a Malibù, che lo ha già accolto per 30 giorni all’inizio dell’anno.

Siccome la Corte di Aspen ha stabilito che la sentenza ha carattere retroattivo, il tempo che l’attore ha trascorso in rehab sarà depennato dalla condanna e dunque Sheen secondo Tmz.com alla fine entrerà ed uscirà dalla clinica nel giro di qualche ora.

L’attore si è anche impegnato ad osservare un periodo di libertà vigilata durante il quale non consumerà droghe nè alcolici.

Loading...

Vi consigliamo anche