O. J. Simpson accusato di rapina

Non si placano i guai giudiziari di O. J. Simpson che, secondo la Cnn, è stato arrestato per furto a mano armata con scasso.

Insieme a un gruppo di uomini, O. J. Simpson avrebbe infatti fatto irruzione nella stanza di un albergo di Las Vegas per recuperare alcuni cimeli che sosteneva gli fossero stati sottratti; in relazione al reato, la polizia aveva già bloccato un altro sospetto, Walter Alexander, accusato di concorso in rapina a mano armata con scasso e aggressione.

O. J. Simpson aveva già ammesso di essersi recato al Palace Station Hotel e Casinò di Las Vegas proprio per recuperare alcuni suoi oggetti tra cui fotografie della sua infanzia e negativi di foto scattate dall’ex moglie Nicole Brown.

O. J. Simpson è stato prosciolto dall’accusa di aver ucciso l’ex moglie e un amico di lei, Ronald Goldman, nel 1995 ma dopo la sentenza una giuria californania deliberò, in una causa civile intentata dalla famiglie delle vittime, che l’ex atleta era responsabile della loro morte e lo condannò a pagare 33 milioni di dollari.