0 Shares 20 Views
00:00:00
11 Dec

PSY è alcolizzato?

Emanuele Calderone
30 luglio 2013
20 Views

Che non avesse esattamente tutte le rotelle apposto, diciamocelo pure, ce ne eravamo accorti un po’ tutti. PSY, lo pseudo-rapper coreano autore delle due mega-hit ‘Gangnam Style’ e ‘Gentleman’, infatti, ci è sempre sembrato un personaggio sopra le righe, ma quanto ha affermato ultimamente al periodico inglese Sunday Times non può far altro che dar credito a quanto appena detto.

Queste le parole di PSY, nome d’arte di Park Jae-Sang:  ‘Sono sobrio solo quando mi sto riprendendo da una sbronza. Il mio miglior amico è l’alcol. Se sono felice, bevo, se sono triste, bevo. Se piove, bevo, se c’e’ il sole, bevo‘. Una trovata pubblicitaria poco felice? Pare proprio di no, sembra infatti che il rapper soffra effettivamente di dipendenza da superalcolici. La causa, secondo lo stesso, sarebbe da ricercarsi nell’eccessiva pressione che l’inaspettata fama gli ha causato.

I suoi drink preferiti? La vodka soprattutto, che arriva a definire addirittura la sua vice-partner. Quando questa manca, non si fa comunque scrupoli a bere tequila, whiskey o qualsiasi altro tipo di superalcolico e alcolico.

Cosa aggiungere? Un’altra di quelle tante star incapaci a gestire la propria fama? Sembra proprio di sì. Certo, è una storia che si ripete ciclicamente, alcune storie sono finite bene – su tutte la pop-star Britney Spears, che dopo anni di crisi è tornata a brillare -, altre sono terminate tragicamente,  da Jimi Hendrix ad Amy Winehouse la lista è pressoché infinita, ma come andrà a finire per questa specie di cartone animato prestato alla musica? Speriamo bene! Davvero.

[foto: en.korea.com]

Vi consigliamo anche