Tapiro a Cristina Chiabotto per pubblicità occulta

Nella puntata di Striscia la Notizia in onda lunedì 15 dicembre 2008, Valerio Staffelli ha consegnato il tapiro d’oro a Cristina Chiabotto, “rea” di indossare nel corso della trasmissione Controcampo, e non solo, gioielli di cui è testimonial ufficiale (quindi retribuita) incorrendo in un episodio di pubblicità occulta.

L’ex Miss Italia è infatti testimonial di una nota marca di gioielli e i mezzi di comunicazione hanno dato ampio risalto al lancio di una collezione a lei dedicata.

Appurato che Cristina è la testimonial ufficiale del marchio, e quindi con regolare contratto, secondo le regole dell’Antitrust non dovrebbe indossare quei gioielli in Tv, come invece è accaduto in più occasioni.

"Non lo sapevo", ha dichiarato la Chiabotto ai microfoni di Striscia. "Mi informerò con gli avvocati e vedremo. Con la mia ingenuità di ragazza di 22 anni sono cose che capitano. Per fortuna ci sono persone adulte che mi guidano. La parte pratica e burocratica la vedremo con gli avvocati".

Il presidente dell’Antitrust, Antonio Catricalà, aveva spiegato che "c’è pubblicità occulta ogni qualvolta c’è un rapporto di committenza o interesse tra la persona che indossa il prodotto e l’azienda che vende quel prodotto. Quando questo avviene senza che sia chiarito che è un messaggio promozionale c’è pubblicità occulta".