0 Shares 26 Views
00:00:00
17 Dec

India: separate con successo le due gemelle siamesi ‘attaccate’ di schiena

LaRedazione - 5 settembre 2013
LaRedazione
5 settembre 2013
26 Views

Molti di voi si ricorderanno delle due gemelle siamesi nate attaccate di schiena in India. Il chirurgo che da sempre si è occupato di loro, Prashant Jain, aveva da subito messo in chiaro che l’intervento non sarebbe stato affatto facile. Le due gemelle sono rimaste sotto i ferri per oltre 18 ore, ma fortunatamente tutto è andato a buon fine, e la loro mamma ha potuto provare per la prima volta l’emozione di riabbracciarle una per una. Ma sono così rari i casi dei gemelli siamesi? Sharma, medico del JK Lone Hospital, in una sua intervista, ha detto che in realtà le casistiche sono piuttosto ridotte, in maniera particolare nei maschi. Il dottor Sharma spiega che questa particolarità è dovuta ad una divisione tardiva dell’embrione di una coppia gemellare omozigotica. Cosa provoca il ritardo della divisione embrionale? Ancora non è certo, ma sembra che sia dovuto a un insieme di fattori sia genetici che ambientali, anche se è esclusa l’ipotesi dell’ereditarietà. Rimane tuttavia un evento raro, e purtroppo capita spesso che i gemellini non sopravvivano dopo il parto. Si può dire allora che le due bambine siano state fortunate?

Oltre naturalmente alla professionalità dell’equipe chirurgica, sicuramente sì. La probabilità di sopravvivenza e della conseguente separazione dei gemelli siamesi infatti, dipende in gran parte da quali organi sono “in comune”. Le due gemelle indiane, essendo attaccate di schiena, erano dotate di organi autonomi. In passato ci sono stati casi simili? Assolutamente sì. Un famosissimo intervento chirurgico andato a buon fine è quello delle due gemelle siamesi unite per la testa in Sudan. Le bimbe riuscirono a condurre una vita normale “da separate” grazie al complicatissimo intervento chirurgico del dottor Great Ormond Street, eseguito all’Hospital for Children di Londra. Le due gemelle siamesi indiane stanno bene? L’ospedale di New Delhi assicura di sì. Le loro condizioni sono stabili, hanno ripreso a mangiare e sembrano tranquille. Naturalmente avranno ancora bisogno di cure e di una lunga riabilitazione, ma le premesse sembrano davvero promettenti.

Il team medico ha svelato alcuni particolari ad intervento concluso. Sono stati ricostruiti parte degli intestini, la zona genitale e un tratto delle due spine dorsali. E’ stato un intervento strettamente necessario? I medici non hanno dubbi a riguardo. Senza operazione, le possibilità di sopravvivenza delle due gemelline sarebbero state minori, senza contare la prospettiva della qualità di vita. Grande gioia in famiglia e anche in tutta la comunità indiana per l’intervento che ha permesso di separare le due gemelle siamesi nate attaccate di schiena.

Loading...

Vi consigliamo anche