0 Shares 31 Views
00:00:00
14 Dec

La salma di Battisti via da Molteno

Gianfranco Mingione
3 settembre 2013
31 Views

Lucio lascia Molteno. Un piccolo paese della Brianza, poco più di tremila abitanti, reso noto dalla permanenza, negli ultimi anni della sua vita, del cantante Lucio Battisti. Dopo la sua morte, avvenuta nel 1998, il comune ha organizzato in sua memoria, fino al 2009, il Festival “Un’avventura, le emozioni”. Un evento che ha creato non pochi problemi e che ha visto contrapposti da un lato la famiglia, con la vedova Grazia Letizia Veronese, e dall’altro il comune del piccolo paesino brianzolo. Ora la salma di uno dei più noti cantanti della canzone leggera italiana sarà trasferita a Rimini dove vive il figlio o a Roma dove vive la vedova del cantante. Il tutto dovrebbe avvenire il prossimo 9 settembre, quando ricorreranno i quindici anni della sua morte.

L’appello ribalta tutto e il Festival può riprendere. La notizia del trasferimento avviene a pochi giorni dalla sentenza sul dibattuto Festival. La moglie di Battisti si è sempre opposta a questa iniziativa, portando la questione nelle aule del tribunale. E la faccenda non si è ancora chiusa, sebbene la recente sentenza del 26 agosto scorso, abbia ribaltato quella di prima grado, che prevedeva un risarcimento agli eredi, per danno d’immagine, di 70 mila euro da parte del comune. In seconda istanza, la Corte d’Appello di Milano ha stabilito che il Festival in memoria di Battisti si può fare anche senza il consenso degli eredi. La moglie ha annunciato che impugnerà il giudizio in Cassazione.

Sentenza e trasferimento della salma così vicine: una coincidenza? A smorzare i toni ci pensa il sindaco di Molteno, Mauro Proserpio, che afferma: “La scomparsa di Battisti è già stata abbastanza spettacolarizzata. L’intento della famiglia di avvicinare le spoglie del congiunto, era stato manifestato ripetutamente da tempo. Mi sento di escludere un nesso con la recente sentenza”. Chissà che con quest’ultimo viaggio le spoglie del nostro Lucio Battisti possano tornare a riposare in pace, dopo Festival contestati e una tomba forse troppo lontana per permettere alla sua famiglia di prendersene cura.

[foto: www.laprovinciadilecco.it]

 

 

Loading...

Vi consigliamo anche