0 Shares 17 Views
00:00:00
13 Dec

‘Sweet Lorraine’: 96enne dedica canzone alla moglie morta. E’ subito hit

LaRedazione
28 agosto 2013
17 Views

Un novantaseienne dedica una canzone alla moglie morta, ‘Sweet Lorraine‘, che diventa una hit. E’ accaduto negli Stati Uniti d’America, non nuovi a vicende di questo tipo, quando slanci di perfetti sconosciuti riescono a diventare tormentoni dallo straordinario successo. Il protagonista della vicenda è stavolta un uomo della veneranda età di novantasei anni, Fred Stobaugh, residente nell’Illinois, e nella sua vita mai cimentatosi in imprese musicali di alcun tipo. Per ben settantacinque anni, Stobaugh ha condiviso la sua vita con sua moglie, Lorraine, recentemente scomparsa.

Un dolore che i tantissimi anni passati assieme ha acuito, e che Fred Stobaugh ha provato a combattere attraverso la composizione di una canzone a lei dedicata. Questo nonostante il novantaseienne non sapesse comporre musica, né tantomeno suonare uno strumento o cantare. Si è limitato a comporre un testo ed una melodia con il solo aiuto dell’istinto e dell’amore per la defunta moglie, al fianco della quale aveva vissuto oltre tre quarti della sua esistenza. Una storia commovente che Fred Stobaugh ha voluto condividere con uno studio di registrazione locale, al quale ha mandato la canzone accompagnata da una lettera che raccontava la sua splendida storia d’amore con Lorraine, durata tre quarti di secolo.

Un racconto che non poteva non commuovere i discografici che hanno ricevuto il demo fatto in casa dal novantaseienne e che hanno deciso di contattare immediatamente Stobaugh per incidere in maniera professionale la sua ‘Sweet Lorraine’. Un singolo che ha riscosso immediatamente un enorme successo, e che in tutti gli Stati Uniti d’America è diventato una vera e propria hit, con tanto di video di accompagnamento composto dalle immagini più belle di settantacinque anni di vita matrimoniale di Fred Stobaugh con la sua Lorraine, che l’uomo ha fornito frugando direttamente nel cassetto dei suoi ricordi. Immagini di una vita tranquilla, ma che ha visto i due sempre insieme senza lasciarsi mai, nella buona e nella cattiva sorte, ed è stato proprio questo a rendere speciale una storia che in realtà può assomigliare a quella di tante altre coppie. Insomma, un esempio di musica popolare inusuale, considerando la singolarità della storia ed anche l’età avanzata del protagonista, ma che è riuscito a toccare le corde del cuore di un popolo come quello americano, che molto spesso ama commuoversi con vicende di questo tipo, che vedono protagonisti americani medi, senza grilli per la testa, che celebrano solo un’esistenza fatta di cose semplici, come l’amore per la propria compagna di una vita che non si affievolisce nemmeno dopo settantacinque anni di matrimonio, e soprattutto neppure dopo la morte.

Vi consigliamo anche