I gel contro le rughe causano problemi

Tentate dalla chirurgia estetica? Fate attenzione perchè se le cose stanno davvero come dice l’Università Autonoma di Barcellona c’è davvero poco di che gioire.

Secondo uno studio dell’Università Autonoma di Barcellona, infatti, i gel non riassorbibili usati per riempire le rughe in modo permanente possono portare alla comparsa di noduli gonfi o induriti vicino al sito di iniezione, ma anche a lesioni cutanee, secrezioni, febbre e reazioni immunitarie di altro tipo.

Lo stesso allarme è stato lanciato dalla Società Internazionale di Dermatologia Plastica (Isplad) che spiega che i filler "sono molto pericolosi perchè, una volta iniettati, non vengono riassorbiti dal derma e quindi si comportano come un vero e proprio corpo estraneo che, anche a distanza di anni, il nostro organismo può rigettare".

In Italia non esistono dati ufficiali sul numero di trattamenti che vengono fatti con i filler (riassorbibili e non) ma "si possono stimare", dice Antonino Di Pietro, presidente dell’Isplad, "dai 20.000 ai 30.000 casi all’anno di cui il 15-20% con gel di polialchilimmide".