0 Shares 12 Views
00:00:00
13 Dec

Come migliorare la memoria? Con uno spray nasale

LaRedazione
5 ottobre 2009
12 Views

Quale studente non ha passato almeno una notte in bianco prima dell’esame? Quante volte abbiamo bevuto caraffe di caffè molto forte per poter restare svegli e studiare meglio di notte?

Ancora peggio, oggi molti ragazzi utilizzano farmaci o addirittura droghe come l’anfetamina per sviluppare le potenzialità cognitive e la memoria, senza conoscerne però gli effetti collaterali che a lungo andare si rivelano malsani e poco proficui.

Per ovviare a questo problema un gruppo di ricercatori del Dipartimento di neuroendicronologia dell’Università di Lubecca ha condotto un esperimento per verificare l’azione di una molecola del sistema immunitario, l’interleuchina-6 (IL-6), che pare abbia una forte influenza positiva sulla capacità mnemonica associata al sonno.

Per averne la conferma 17 adulti sono stati sottoposti ad un semplice test: la lettura di un testo e l’inalazione di uno spray contenente la IL-6 che favorisce il sonno.

Al risveglio, coloro ai quali era stato inalato lo spray hanno dimostrato di ricordare più parole del testo rispetto a coloro che avevano inalato uno spray placebo. I risultati, insieme a prelievi di sangue, hanno dimostrato che la IL-6 effettivamente migliora la memoria, a patto che venga somministrata prima di una buona dormita.

Lo studio, pubblicato sul FASEB Journal, continuerà per accertare che non ci siano conseguenze negative né effetti collaterali.

Se tutto andrà bene, potremo dire addio alla caffeina ed all’ansia del pre-esame semplicemente spruzzandoci nel naso una bella dose di IL-6!

Vi consigliamo anche