0 Shares 19 Views
00:00:00
18 Dec

Correre sulla spiaggia è la tua passione? I consigli pratici per farlo al meglio

LaRedazione - 11 agosto 2013
LaRedazione
11 agosto 2013
19 Views

Se correre in spiaggia è la tua passione, ecco dei consigli pratici per come farlo al meglio. Chi ama fare sport, infatti, trova nella spiaggia l’ambiente ideale, soprattutto al mattino presto, per rilassarsi e correre respirando la brezza marina e migliorando l’abbronzatura. Correndo sulla sabbia si migliora la resistenza delle articolazioni perché la superficie, essendo morbida riduce il rimbalzo e la forza di spinta.

Per questo motivo il primo consiglio pratico è rinforzare le proprie articolazioni con una serie di esercizi di tonificazione e resistenza, che distendano i muscoli per evitare contratture e traumi. Chi non ha mai corso sulla spiaggia dovrebbe iniziare un programma di allenamento graduale, che includa nella fase iniziale una camminata a passo veloce. Andando avanti nel tempo bisogna alternare la corsa alla camminata arrivando al punto di escludere completamente la passeggiata. Un buon programma di corsa sulla spiaggia deve puntare a migliorare la resistenza polmonare, per questo è molto importante regolare l’andatura, puntando su percorsi brevi, durante i primi giorni, anche se si è abbastanza allenati.

La sabbia rispetto all’asfalto o al semplice terreno duro, sollecita maggiormente i muscoli delle gambe e le articolazioni, aumentando il rischio di traumi. Allo stesso tempo però fa bruciare più calorie in meno tempo a parità di distanza. E’ molto importante stabilire degli obiettivi ed essere costanti nel raggiungerli. Per evitare traumi bisognerebbe cercare di correre sul bagnasciuga, dove la sabbia è bagnata e quindi più compatta e non ci sono grandi dislivelli o buche. In questo modo non si affatica eccessivamente la muscolatura e la resa durante la corsa è migliore. Anche per correre in spiaggia c’è bisogno di un abbigliamento adeguato, a maggior ragione se si corre in un ambiente dove il sole è più forte.
Oltre alla classica tenuta sportiva non bisogna mai dimenticare un capello con visiera, degli occhiali da sole e la protezione solare. Per quanto riguarda le scarpe vanno scelte leggere e dalla pianta stabile. Bisogna sempre ricordarsi di indossare dei calzini traspiranti in modo da scongiurare il rischio di vesciche. Andrebbe invece evitata la corsa a piedi nudi, per quanto possa sembrare allettante, c’è sempre il rischio di ferirsi con rifiuti nascosti tra la sabbia o di scottarsi. Vanno evitate le ore più calde della giornata, meglio correre al mattino o nel tardo pomeriggio, soprattutto quando c’è meno folla. La passione di correre in spiaggia non può fare altro che bene allo spirito e al corpo, soprattutto seguendo questi consigli pratici per farlo al meglio.

Loading...

Vi consigliamo anche