0 Shares 15 Views
00:00:00
16 Dec

Dieta dopo le feste, i consigli utili

dgmag - 4 gennaio 2010
4 gennaio 2010
15 Views

Il rientro alla normalità dopo circa 15 giorni di bagordi culinari porta agli italiani una zavorra di circa 2Kg a testa da smaltire. Lo stima la Coldiretti che lancia l’allarme relativamente alle diete fai da te e veloci che promettono miracoli che però non possono realmente accadere.

"Da smaltire per gli italiani ci sono", precisa la Coldiretti, "i quasi cento milioni di chili tra pandori e panettoni, ottanta milioni di bottiglie di spumante, ventimila tonnellate di pasta, otto milioni di cotechini e frutta secca, pane, carne, salumi, formaggi e dolci per un valore complessivo di ben oltre cinque miliardi di euro, solamente tra il pranzo di Natale e i cenoni della Vigilia e di Capodanno. E l’abbuffata natalizia è stata anche accompagnata da una maggiore sedentarietà, con le lunghe soste a tavola con parenti e amici che hanno ridotto il l’attività fisica e favorito l’accumulo di peso".

Per questo gli esperti consigliano una dieta a base di cibi leggeri, ricca di frutta e verdura, con il consumo di molta acqua e la ripresa dell’attività fisica.

Tra la frutta da non dimenticare spiccano arance, mele, pere e kiwi, mentre per quanto riguarda le verdure quelle particolarmente indicate sono spinaci, cicoria, radicchio, zucche e zucchine, insalata, finocchi e carote; tutte le insalate e le verdure vanno condite con olio d’oliva, ricco di tocoferolo, un antiossidante che combatte l’invecchiamento dell’organismo e favorisce l’eliminazione delle scorie metaboliche, e abbondante succo di limone che purifica l’organismo dalle tossine, fluidifica e pulisce il sangue, è un ottimo astringente e cura l’iperacidità gastrica.

Nella dieta dopo le feste non vanno trascurati piatti a base di legumi (fagioli, ceci, piselli e lenticchie) perchè contengono ferro e sono ricchi di fibre che aiutano l’organismo a smaltire i sovraccarichi migliorando le funzionalità intestinali pur essendo anche una notevole fonte di carboidrati a lento assorbimento in grado di fornire energia che aiuta a combattere il freddo.

Loading...

Vi consigliamo anche