0 Shares 11 Views
00:00:00
14 Dec

Il consumo di tv rende troppo sedentari

11 gennaio 2010
11 Views

Che la televisione fosse pericolosa ce ne siamo accorti un po’ tutti ma la notizia che arriva dalla rivista Circulation parla ancora più chiaro: un’ora di televisione equivale all’11% di possibilità in più di morire prematuramente.

La rivista riporta lo studio realizzato dall’Heart and Diabetes Institute di Victoria in Australia secondo cui se si passano oltre quattro ore al giorno di fronte alla televisione, al netto di tutti gli altri fattori di rischio come fumo, obesità e colesterolo alto, il rischio di morire prematuramente è del 46% più alto mentre il rischio di morire per problemi di cuore raddoppia arrivando al +80%.

Lo studio è stato condotto su 3.846 uomini e 4.954 donne dai 25 anni in su monitorati costantemente con varie visite ed esami dal 1999 fino al 2006; a tutti è stato chiesto di riportare le abitudini in fatto di televisione e il campione è stato diviso in tre gruppi sulla base del numero di ore quotidiane trascorse di fronte al televisore ovvero meno di due ore, tra due e quattro ore, oltre le quattro ore al dì.

Negli anni dello studio 284 persone del campione sono morte e ben 87 per malattie cardiovascolari anche se nessuno degli individui, prima dell’inizio dello studio, aveva avuto problemi di cuore.

Chiaramente il problema è legato all’eccessiva sedentarietà per cui trascorrere troppo tempo davanti alla televisione amplifica quelle cattive abitudine legate al poco movimento che portano il cuore ad affaticarsi per nulla e a cedere più facilmente.

Vi consigliamo anche