0 Shares 11 Views
00:00:00
12 Dec

Le diete per dimagrire senza carboidrati sono effimere

2 luglio 2010
11 Views

Se per tre mesi non si mangiano carboidrati si dimagrisce ma l’effetto è destinato a svanire se non si continua a seguire un regime dietetico equilibrato.

Lo stabilisce uno studio americano, per la verità non certo innovativo visti i risultati, che ha monitorato 45 donne obese fra i 18 e i 65 anni assegnando due diverse diete da seguire per tre mesi.

Nella prima dieta il 60% delle calorie proveniva dai carboidrati, il 20% dai grassi e il resto dalle proteine mentre nell’altra i carboidrati erano ridotti al 45% e i grassi arrivavano al 35%; in entrambi i casi erano previste ogni giorno tre porzioni di verdura e due di frutta.

Passati i tre mesi, le donne che avevano ridotto i carboidrati avevano perso circa 9 chili, un chilo e mezzo in più rispetto alle altre.

Il problema però è che siccome i carboidrati fanno parte della nostra alimentazione, almeno in Italia, i risultati stentano a restare ottimali nel giro di due anni: passata la motivazione iniziale, infatti, assumere carboidrati torna ad essere normale in quanto pasta e pane fanno parte della nostra cultura e non mangiarne per niente è innaturale e percepito come strano.

Dunque la ricerca americana stabilisce che per dimagrire nel breve periodo basta eliminare i carboidrati ma in realtà il mezzo migliore per dimagrire nel lungo periodo è sostituire i carboidrati raffinati con quelli integrali, aumentando il consumo di frutta e verdura.

In questo modo il peso si mantiene costante, si tende a scendere in maniera graduale e senza rinunciare a piatti che il nostro corpo sente come necessari.

Vi consigliamo anche