0 Shares 14 Views
00:00:00
13 Dec

Acido folico: una vitamina per tutti!

Gianfranco Mingione
14 maggio 2013
14 Views

Una vitamina importante. L’acido folico è la vitamina B9, non prodotta dall’organismo, e utile soprattutto per le donne prima e durante la gravidanza per i suoi importanti principi. La sua assunzione da parte di donne che desiderano avere un figlio o che sono già in gravidanza, è importante nella prevenzione delle malformazioni neonatali, in particolar modo di quelle a carico del tubo neurale, che si formano all’inizio della gravidanza, quando l’embrione inizia a svilupparsi. Sono tante le problematiche che possono verificarsi in seguito ad una carenza nel nostro organismo di questa importante vitamina: “La carenza di acido folico nelle prime fasi della gravidanza aumenta fortemente il rischio di malformazione del feto, in particolare di difetti del tubo neurale (DTN) associati a spina bifida o anencefalia. In generale, una carenza di folati può dare luogo con più facilità a esiti avversi (ritardo di crescita intrauterina, parto prematuro, lesioni placentari..)” (fonte: www.epicentro.iss.it).

È utile solo alle future mamme? La B9 non serve solo alle donne che desiderano avere un figlio ma anche a tutti coloro che hanno una carenza della vitamina o che vogliono contrastare determinate patologie: “La sua presenza abbassa i livelli dell’aminoacido omocisteina, associato al rischio di malattie cardiovascolari e infarti, anche se non si può al momento stabilire una associazione diretta tra assunzione di folati e riduzione del rischio cardiaco. Inoltre, sembra giocare un ruolo, non ancora ben chiarito, nella prevenzione di altri difetti e malformazioni congenite, come la labiopalatoschisi e alcuni difetti cardiaci congeniti” (fonte: www.epicentro.iss.it).

Come si assume? Non essendo prodotto dal nostro organismo può essere assunto tramite molti alimenti – spinaci, broccoli, asparagi, lattuga, arance, legumi, cereali, limoni, kiwi e fragole – o pastiglie vendute presso tutte le farmacie, dietro presentazione di ricetta medica.

Gianfranco Mingione

Vi consigliamo anche