0 Shares 10 Views 8 Comments
00:00:00
10 Dec

Botulino, sintomi da intossicazione e cure per guarire

27 giugno 2012
10 Views 8

Con il caldo di questi giorni torna di attualità il botulino e soprattutto i sintomi da intossicazione da botulino che spesso vengono trascurati e nei casi gravi possono portare anche alla morte.

Il botulismo è una intossicazione causata da tossine presenti in alimenti contaminati e andati a male ed è tra le intossicazioni più comuni specie nei bambini; non si parla solo di botulino alimentare ma anche di botulino infantile e botulino semplice, che sono altre due forme di questa intossicazione.

I sintomi da intossicazione sono in primis vomito, difficoltà a respirare, distensione addominale, costipazione o diarrea in base alla gravità dell'intossicazione stessa.

La sintomatologia prevede poi, nei casi ancora più seri ma in cui l'utente resta comunque vigile, leggera paralisi, debolezza con conseguente difficoltà a muovere la testa e vertigini e praticamente subito dopo compaiono problemi alla vista, disfagia, difficoltà progressiva a inghiottire e a parlare e bocca asciutta.

La diagnosi richieste l'esecuzione di esami di laboratorio per l'analisi di urina e feci in modo da stabilire se la tossina modificata è presente o meno nell'organismo e ovviamente analisi del sangue.

Il periodo di incubazione va dalle 18 alle 36 ore dopo l’ingestione ma ci sono stati casi di incubazione per 8 giorni: i medici sostengono che un'incubazione corta è segno di malattia in fase avanzata.

I cibi a cui fare attenzione perché a rischio contaminazione da botulino sono quelli industriali conservati in scatola, le conserve di frutta e verdura preparate in casa usando barattoli non completamente sterili e i prodotti freschi come carne e soprattutto pesce.

Le cure prevedono la somministrazione di un'antitossina e nei casi gravi anche di lassativi e farmaci emetici per espellere la tossina spesso associata alla terapia con pennicillina; nei casi gravi si usa la respirazione artificiale  e trattamenti mirati da eseguire in ospedale.

Vi consigliamo anche