0 Shares 13 Views
00:00:00
18 Dec

Candida, sintomi, segnali e cure

dgmag - 18 luglio 2011
18 luglio 2011
13 Views

La candida è uno dei problemi ginecologici più diffusi specialmente in estate quando il virus trova terreno fertile per espandersi e passare da asintomatica a sintomatica.

La candida infatti è di fatto un’infezione intestinale
e può essere trasmessa sia a livello sessuale che come infezione micotica ma sicuramente i suoi sintomi sono riconoscibili.

I segnali che devono far pensare alla presenza di candida sono semplici da riconoscere: voglia di zuccheri alla fine di un pasto, affaticamento, gonfiore allo stomaco, irritazione intestinale, mente confusa, dolori muscolari e perdita d’interesse sessuale sono i più importanti e si associano a sintomi anch’essi semplici da riconoscere.

Il più importante tra i sintomi della candida è sicuramente il prurito che si accompagna di solito a perdite biancastre e in alcuni casi anche a chiazze di colore rosso.

La candida è naturalmente presente nell’organismo umano ma il passaggio dalla forma asintomatica a quella sintomatica è legato alla presenza di alcune condizioni come per esempio:
– la presenza di zuccheri nell’organismo: la candida si nutre di carboidrati e induce a mangiare zuccheri in maniera spropositata;
– mancanza d’aria;
– abbassamento delle difese immunitarie;
– assunzione di medicinali che distruggono le difese naturali contro la candida.

La candida si cura a livello locale utilizzando degli antimicotici nei casi di candida blanda mentre nei casi più seri oltre ai farmaci da somministrare per via locale si utilizzano anche farmaci per via orale.

Va inoltre seguita una dieta particolare che escluda:
– zucchero;
– lieviti;
– cereali raffinati;
– farina di frumento;
– cibi fermentati;
– prodotti caseari con latte vaccino;
– cibi affumicati;
– bevande gassate;
– fritti;
– insaccati;
– cibi piccanti.

Possono essere invece assunti:
– avocado, agrumi, mele e pere;
– riso soffiato, gallette di riso, di farro o di avena;
– prodotti caseari;
– yogurt bianco senza zucchero;
– insalata;
– verdura fresca;
– olio di oliva;
– pesce;
– legumi;
– spezie non piccanti;
– bevande senza caffeina.

E’ consigliabile assumere mezzo cucchiaino di bicarbonato di sodio 30 minuti dopo i pasti.

Loading...

Vi consigliamo anche