0 Shares 11 Views
00:00:00
11 Dec

CCSVI e sclerosi multipla: online la campagna Questa è la storia di una donna

6 maggio 2011
11 Views

Sta girando viralmente su Internet da qualche giorno un nuovo progetto per la sensibilizzazione nei confronti delle ricerche di Paolo Zamboni per quel che riguarda il legame tra sclerosi multipla e CCSVI di cui abbiamo parlato moltissime volte.

Il progetto non è altro che un sito Web, Questa è la storia di una donna, progettato in maniera concettualmente particolare in quanto la storia raccontata si svolge tutta all’interno del campo dell’indirizzo per approdare, alla fine, su una pagina che invita a sostenere l’associazione e a diffondere la notizia.

In sostanza ci si sposta utilizzando le frecce poste ai lati della pagina per leggere la storia che viene raccontata direttamente nel campo dove solitamente si inserisce l’indirizzo di un sito che si vuole raggiungere.

Promotore della campagna è Brave Dreams, ovvero lo studio clinico per la valutazione dell’efficacia e della sicurezza dell’intervento di liberazione nei pazienti con sclerosi multipla e a cui è stata riscontrata anche CCSVI.

La campagna è originale e d’effetto e si spera di far presa su quanti non conoscono la malattia, le sue implicazioni e le sue possibilità secondo lo studio di Zamboni nonostante ad oggi la ricerca si stia concentrando solo sui malati di sclerosi multipla e sia solo sperimentale.

Al proposito ricordiamo a tutti coloro che volessero sottoporsi all’intervento di liberazione di valutare attentamente a chi affidarsi dal momento che la non disponibilità dell’intervento in maniera gratuita sta portando a speculazione e sciacallaggio.

Vi consigliamo anche