0 Shares 6 Views
00:00:00
15 Dec

Celiachia, nuova scoperta sulle cause

22 luglio 2010
6 Views

Potrebbero essere ad una svolta gli studi sulla celiachia e sulle cause che ne favoriscono la comparsa: sono state infatti sindividuate le molecole tossiche responsabili della malattia, ovvero i peptidi del glutine che scatenano la reazione immunitaria nei pazienti.

L’equipe di Bob Anderson e di Jason Tye-Din del Walter and Eliza Hall Institute of Medical Research di Parkville, in Australia, hanno arruolato 200 pazienti ed hanno fatto mangiare loro dei cereali; dopo sei giorni con un prelievo di sangue hanno isolato le cellule immunitarie artefici della reazione al glutine ingerito giorni prima legando queste cellule (linfociti T) con 2700 peptidi sospetti e dunque individuando i tre peptidi che si accoppiano pià saldamente alle cellule.

Questi tre composti sono i peptidi che più di tutti gli altri scatenano la reazione immunitaria e sui quali lo staff australiano ha deciso di sperimentare in un test per vedere se, somministrando in piccolissime quantità i tre peptidi ai pazienti, questi pian piano si desensibilizzano nei confronti del glutine.

Lo scopo della sperimentazione è di bloccare la malattia prima che faccia danni gravi all’intestino e soprattutto consentire una diagnosi precoce nei potenziali celiaci così da evitare carenze nutrizionali, danni all’organismo o problemi di sviluppo nei bambini.

Solo in Italia i malati di celiachia sono circa 600.000 ma sono solo 100.000 quelli con diagnosi ufficiale e dunque in cura; negli anni ’80 l’incidenza della celiachia era di un soggetto ogni 2-3.00 persone, negli anni ’90 di 1 malato ogni 1.000 e oggi è di 1 soggetto malato ogni 100 persone.

Loading...

Vi consigliamo anche