0 Shares 17 Views
00:00:00
13 Dec

Dieta genetica: nel nostro DNA la soluzione per dimagrire?

Gianfranco Mingione
17 aprile 2013
17 Views

La primavera è la stagione del fatidico confronto con lo specchio, che fa nascere in noi l’eterna domanda: "specchio, specchio delle mie brame quanti chili giù devo buttare?". Oltre le modaiole prove costume che affliggono sia gli uomini, sia le donne, sono molteplici i rimedi per sentirsi più in forma attraverso un positivo rapporto con l’alimentazione.

Home test. Ogni anno tornano sulla cresta dell’onda diete di tutti i tipi ma, da qualche anno a questa parte, una delle vere novità in questo campo è quella messa a punto nei Laboratori G&Life dell’Area Science Park di Trieste. Da qui arriva un nuovo test non invasivo – home test – attraverso il quale vengono valutati una ventina di geni. Il kit è composto da un contenitore per la saliva (per l’esame del DNA), un test per la sensibilità all’amaro e al piccante, e un questionario conoscitivo sulle proprie abitudini alimentari.

La nutrigenetica ci salverà? Questa dieta segue una nuova branca scientifica: “A partire dalle conoscenze della nutrigenetica – si legge sul sito dell’Area Science Park -, recente branca scientifica che studia le caratteristiche genetiche in relazione all’alimentazione, sono stati ideati e realizzati due prodotti innovativi: g-profile e g-diet (…) in grado di scoprire non solo quali alimenti sono i meno indicati per ognuno di noi, ma anche di dare informazioni personalizzate e ideali dal punto di vista qualitativo e quantitativo”.

Dimmi che geni hai e ti dirò chi sei! A coordinare il progetto scientifico di G&Life è il professor Paolo Gasparini: “quello che noi elaboriamo è il profilo genetico di un individuo poiché è proprio da questo che si ottengono informazioni sul metabolismo e sullo stile di vita di una persona. Una volta ottenuto il profilo, lo rappresentiamo per aree metaboliche e per ogni area metabolica proponiamo gli interventi da fare dal punto di vista nutrizionale e comportamentale. Tutto questo contribuisce a migliorare il benessere individuale”.

Per saperne di più sul kit e sull’elaborazione di un piano dietetico personalizzato, si può visitare il sito www.glifeprogram.com.

Gianfranco Mingione

Vi consigliamo anche