0 Shares 13 Views
00:00:00
13 Dec

Sigarette elettroniche: un’inchiesta svela la presenza di metalli tossici

Gianfranco Mingione
14 giugno 2013
13 Views

E-cig pericolosa? Un’inchiesta ed ecco che si rinfocola la protesta contro le sigarette elettroniche, concorrenti delle bionde di carta e tabacco, dietro cui si è creato un vero e proprio business fatto di negozi ad hoc per la vendita e un milione e mezzo di fumatori. Secondo l’inchiesta del giornale “Il Salvagente”, le e-cig contengono metalli tossici e cancerogeni all’interno dei liquidi che poi fumano i cosiddetti “svapatori” (i consumatori di queste sigarette).

Piombo, cadmio, cromo e arsenico: e che vuoi di più dalla vita? L’analisi, condotta dall’Università Federico II di Napoli, ha rilevato la presenza di metalli pericolosi quali piombo, cadmio, cromo e arsenico, tutti contenuti all’interno del liquido usato per le sigarette. Sul piede di guerra anche il Codacons, che già tempo fa denunciò le problematiche legate all’utilizzo dell’e-cig: “In attesa di una normativa che regolamenti il settore delle sigarette elettroniche, nel quale regna il vero e proprio caos, il ministero della Salute e i Nas devono compiere analisi a tappeto su tutti i liquidi per sigarette elettroniche venduti in Italia, acquisendo i prodotti all'interno dei tanti punti vendita in franchising presenti sul territorio; tutti i liquidi contenenti sostanze pericolose per la salute devono inoltre essere ritirati dal commercio con effetto immediato, sulla base del principio di precauzione e a tutela dei consumatori”. E annuncia un’istanza al ministero, al pm Guariniello e ai Nas: “Affinché dispongano controlli urgenti in tutta Italia”.

Denuncia la mancanza di un chiaro sistema normativo che controlli questo mercato anche l’Anafe (Associazione nazionale fumo elettronico), per mano del presidente Massimiliano Mancini: “Serve un sistema normativo coerente e controlli stringenti sulle sigarette elettroniche importate dall'estero e commercializzate con minori controlli, come su Internet”. La soluzione?

Per adesso, come già scritto nel nostro precedente articolo, a nostro parere rimane sempre e solo una: smettere di fumare!

[foto: www.ideazionenews.it]

Gianfranco Mingione

Vi consigliamo anche