0 Shares 10 Views
00:00:00
11 Dec

Influenza 2011: come curarla per debellarla

13 gennaio 2011
10 Views

Continuiamo a parlare dell’influenza 2011 che metterà a letto, e lo sta già facendo, un buon numero di italiani entro l’inizio del mese di febbraio e che è stata considerata una tra le più difficili degli ultimi anni sia da sconfiggere che da schivare.

Se infatti la prevenzione è fondamentale e consiste nel vaccinarsi se si rientra tra le categorie a rischio pur calcolando che spesso anche con il vaccino non si riesce ad evitare l’influenza, è la cura che fa la differenza per evitare ricadute che spesso sono peggiori della prima volta.

In primis si consiglia riposo assoluto e assunzione di antipiretici (paracetamolo come Tachipirina, Efferalgan, Cebion Febbre e Dolore, Tachifludec, etc oppure ibuprofene come Moment e Vicks Flu-Action o ancora Diclofenac come Voltadvance) se si manifestano febbre alta e dolori muscolari/articolari; a questi vanno aggiunti la necessità di bere molto e di mangiare liquidi per reintegrare quelli persi a causa della febbre.

Gli antibiotici possono essere utilizzati solo se prescritti dal medico di famiglia sulla base delle condizioni del paziente.

La febbre legata all’influenza 2011 dura due o tre giorni e poi inizia a scendere per cui l’intero virus tende a scomparire nel giro di una settimana se non si esce e non si prende freddo.

Vi consigliamo anche