0 Shares 8 Views
00:00:00
18 Dec

La sclerosi multipla peggiora con il caldo

dgmag - 1 settembre 2010
1 settembre 2010
8 Views

Stando ad una ricerca americana, realizzata dal Brigham and Women’s Hospital di Boston (Usa) e coordindata dal dottor Dominik Meier, nel periodo che va da marzo ad agosto la sclerosi mulsi acuisce.

Il motivo è legato al fatto che le radiazioni solari e l’aumento delle temperature portano ad una modifica strutturale delle lesioni associate alla malattia e per dimostrare questa tesi gli studiosi hanno esaminato tra il 1991 e il 1993 le risonanza magnetiche cerebrali di 44 pazienti, con un’età compresa tra i 25 e i 52 anni, affetti da sclerosi.

La scelta del periodo compreso tra il 1991 e il 1993 è stata dettata dal fatto che in quegli anni  farmaci per la sclerosi multipla erano molti di meno rispetto a quelli attualmente in uso e dunque i risultati non sono stati influenzati dalle terapie.

Nel complesso sono state evidenziate 310 nuove lesioni cerebrali in 31 dei soggetti studiati e i pazienti hanno mostrato una probabilità tre volte superiore di sviluppare nuove lesioni nei mesi più caldi.

Meier al termine dello studio ha dichiarato: "i nostri risultati hanno dimostrato che la comparsa delle lesioni nelle scansioni cerebrali erano 2-3 volte maggiori nei mesi da marzo ad agosto, rispetto ad altri mesi dell’anno. Il nostro studio ha anche rilevato che le temperature più calde e le radiazioni solari sono legate all’attività della malattia, mentre non ci risulta alcun legame tra precipitazioni e lesioni".

Loading...

Vi consigliamo anche