0 Shares 10 Views
00:00:00
12 Dec

La sindrome premestruale si combatte con il Prozac

21 settembre 2010
10 Views

Se soffrite di sindrome premestruale potreste essere i soggetti adatti per testare le conclusioni di alcuni ricercatori inglesi dell’Università di Birmingham secondo cui nil prozac sarebbe in grado di minimizzare i sintomi premestruali.

Ovviamente si intende una somministrazione di bassi quantitativi di Prozac e si parte dal presupposto che, siccome l’esperimento ha funzionato su dei topi, la stessa cosa potrebbe accadere con le donne.

Secondo gli studiosi, infatti, ogni mese poco prima delle mestruazioni la produzione del progesterone cala drasticamente e velocemente e che ciò porta a problemi nella gestione delle proprie emozioni cui si potrebbe ovviare assumendo basse dosi di Prozac.

Nel complesso basterebbero 2 milligrammi di farmaco per bloccare i sintomi più frequenti della sindrome premestruale almeno dal punto di vista psicologico ovvero: alterazione dell’umore, stanchezza, affaticamento, tensione, irritabilità e aggressività.

Per evitare di ricorrere ai farmaci si raccomanda invece l’adozione di una dieta quanto più ricca di carboidrati in quanto l’organismo ha bisogno di ricevere più zuccheri per evitare il collasso: via libera a cereali, pesce, latte parzialmente scremato, yogurt magro, banane e spinaci.

Da evitare le bevande gassate e tutti i cibi che contengono troppo sale.

Vi consigliamo anche