0 Shares 12 Views 1 Comments
00:00:00
17 Dec

Le antenne dei cellulari non fanno male alla salute

dgmag - 20 maggio 2010
20 maggio 2010
12 Views 1

Sconcertante risultato proveniente dalla più grande ricerca sull’effetto delle antenne dei cellulari sulla salute dell’uomo: secondo l’Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro siccome non esistono prove contro le antenne e non esistono neanche prove a favore delle stesse, la ricerca si conclude con un nulla di fatto.

Dieci anni di lavoro, 13 Paesi coinvolti (Italia compresa), oltre 10mila interviste e 19 milioni di euro investiti dall’Organizzazione Mondiale della Sanità non hanno permesso di raggiungere conclusioni chiare e inequivocabili circa l’effetto delle antenne dei cellulari sulla salute dell’uomo.

Lo studio Interphone si era basato su interviste a circa 5.000 uomini e donne fra i 30 e i 59 anni che, fra il 2000 e il 2004, hanno avuto una diagnosi di tumore cerebrale, glioma o meningioma; a ciascuno è stato chiesto quanto e come avesse usato cellulari negli anni precedenti e le loro risposte sono state confrontate con quelle di oltre 7.000 soggetti non colpiti da tumore.

Alla fine lo studio non ha mostrato una correlazione fra le antenne dei cellulari e questi due tipi di tumori anche se si è evidenziato un aumento del rischio di glioma nei grandi utilizzatori dei cellulari.

Paolo Vecchia, ricercatore dell’Istituto Superiore di Sanità che ha diretto lo studio italiano, ha dichiarato che "il risultato è probabilmente falsato da motivi psicologici: probabilmente i malati hanno esagerato involontariamente il tempo passato al telefonino. La prova è che questo aumento si ha solo nell’ultimo gruppo di utilizzatori e non è graduale. Inoltre solo fra i malati c’è chi ha dichiarato utilizzi di oltre 12 ore al giorno, o addirittura in anni in cui il telefonino non era ancora stato inventato".

Ovviamente serviranno ulteriori studi in materia e ad aprile 2010 è già stato lanciato uno studio che recluterà 250.000 partecipanti e li seguirà per 30 anni.

Loading...

Vi consigliamo anche