0 Shares 16 Views
00:00:00
15 Dec

Una maglietta hi-tech per i bimbi cardiopatici!

Lea Stazi - 28 maggio 2013
28 maggio 2013
16 Views

La tecnologia fa passi da gigante ed ora si occupa anche dei più piccoli! Quanto sono in ansia i genitori quando i loro figli, ancora troppo piccoli, devono subire un lungo ricovero? All’ospedale infantile Regina Margherita di Torino si sono posti proprio questa domanda ed hanno trovato, probabilmente, la soluzione: almeno per i piccoli cardiopatici o, come si direbbe in gergo, cianotici, che devono sopportare numerosi controlli nell’arco di un mese.

La novità è proprio una t-shirt ideata con il progetto 'Happy Heart': una maglietta super aderente e tecnologica! Infatti questo capo, che potrà essere utilizzato anche come una normale canotta, ha all’interno dei sensori che rivelano 24 ore su 24 i battiti del cuore, aritmie ed eventuali problemi che vengono segnalati, tramite un sistema wireless, allo stesso ospedale!

Inoltre questi sensori sono lavabili e riutilizzabili! In questo modo i piccolini potranno starsene a casa con i propri genitori, non rinunciare ai propri impegni a causa delle lunghe ore passate in reparto e, soprattutto, fare questi controlli in un ambiente più sereno, che li tranquillizza ed evita ogni tipo di stress!

Il progetto è stato realizzato su un campione di 150 bambini, per un investimento di 350 mila euro; la t-shirt avrà un prezzo di circa 200 euro e potrà anche essere utilizzata per scopi personali: infatti la maglietta è disegnata su misura e potrà essere sfruttata da chi pratica sport e vuole tenere maggiormente sotto controllo il proprio cuore!

Il monitoraggio può avvenire ovunque: risparmiamo sui tempi quindi, per una migliore efficienza del servizio sanitario! Al momento la t-shirt hi-tech è stata data a due bambini, ma l’azienda torinese Mtm tech spera che questo progetto si allarghi a campioni sempre più vasti.

Il progetto Happy Heart verrà presentato a Roma domani 29 maggio 2013; verrà mostrato nel dettaglio dal direttore del reparto di cardiologia Gabriella Agnoletti, durante il forum della pubblica amministrazione.

Un prodotto che ottimizza tempi e costi come questo potrebbe veramente portare una svolta negli ambienti ospedalieri italiani che mancano, spesso, di efficienza e prontezza nelle emergenze!

Lea Stazi

Loading...

Vi consigliamo anche